Paulus Sarpius

Paulus Sarpius vulgo Paolo Sarpi (Venetiae natus die 14 Augusti 1552; ibidem mortuus die 15 Ianuarii 1623), frater Ordinis Servorum Mariae, theologus, rerum gestarum scriptor et consiliator Reipublicae Venetae fuit, homo doctissimus, qui destinatus imperio papae adversabatur.

OperaRecensere

 
Istoria del Concilio tridentino, 1935
  • Trattato dell'interdetto di Paolo V nel quale si dimostra che non è legittimamente pubblicato, 1606.
  • Apologia per le opposizioni fatte dal cardinale Bellarmino ai trattati et risolutioni di G. Gersone sopra la validità delle scomuniche, 1606.
  • Considerationi sopra le censure della santità del papa Paolo V contra la Serenissima Repubblica di Venezia, 1606.
  • Istoria del Concilio Tridentino, 1619.
  • Il trattato dell'immunità delle chiese (De iure asylorum), 1622.
  • Discorso dell'origine, forma, leggi ed uso dell'Uffizio dell'Inquisizione nella città e dominio di Venezia, 1638.
  • Trattato delle materie beneficiarie, 1676.

Nexus externusRecensere

  • Istoria del concilio tridentino (Italiane)
  Haec stipula ad scriptorem spectat. Amplifica, si potes!